Condividi
 
Turismo culturale › Europa › Bulgaria  
Bulgaria - Tra monasteri e valli fiorite, i Balcani che non ti aspetti - 9 giorni - IDV 7
 
Scarica programma e costi del viaggio  
› Scheda difficoltà: Mostra [+]› Scheda difficoltà: Nascondi [-]
› Diari di viaggio in Bulgaria (1): Mostra [+]› Diari di viaggio in Bulgaria (1): Nascondi[-]
Scheda difficoltà

DOVE SI DORME:
semplici ma sempre puliti e dotati di doccia calda salvo che al Monastero di Rila dove il confort è essenziale  e prevede WC e lavabo (acqua fredda) in camera. Malgrado il relativo confort, abbiamo fatto la scelta di dormire in monastero (salvo che per le partenze di aprile ed ottobre) per poter apprezzare pienamente il carattere unico di questo luogo.
Le tariffe sono calcolate con pernottamento in camera doppia. Se viaggiate soli, potrete essere sistemati in camera con una persona dello stesso sesso. Tuttavia, se per la composizione del gruppo (numero dispari) doveste comunque venire sistemati in camera singola non vi sarà richiesto alcun supplemento . Se volete la sistemazione in camera singole (per questo circuito è possibile, salvo disponibilità e con l'esclusione della casa Lamartine), il supplemento richiesto è di 80 € da saldare al momento dell'iscrizione al viaggio.
DOVE E COSA SI MANGIA :
a mezzogiorno i pasti vengono abitualmente serviti presso ristoranti locali (insalata, piatto centrale e dessert) ; a volte sono previsti anche dei pic-nic.
Le cene sono previste sia presso le famiglie dove sarete accolti, sia presso ristoranti locali.
COME SI FANNO GLI SPOSTAMENTI INTERNI:
Ci si sposta utilizzando mezzi noleggiati con autista. qualche piccola passeggiata durante le visite ai vari siti, senza particolari difficoltà.
CLIMA :
Le montagne del sud costituiscono una barriera all'influenza mediterranea, il clima bulgaro è principalmente continentale.
In montagna gli inverni sono rigidi. Per contro, l'altitudine rende piacevolmente fresche le giornate estive.
L'estate è il periodo ideale per le passeggiate nella zona del Rila e del Pirin. In primavera ed autunno vengono preferiti i viaggi nei massicci meno elevati dei Balcani e dei Rodophes.
GIUDIZIO GENERALE:
Itinerario a carattere culturale, adatto a tutti.
Bulgaria: il fascino del viaggio di turismo responsabile

Posta all'incrocio tra Europa ed Asia, lungo grandi vie migratorie, la Bulgaria è stata segnata da molteplici civiltà: la tracia, la slava, la protobulgara, la romana, la bizantina e l'ottomana! A testimonianza di questo ricco passato restano monasteri meravigliosi simili ad eremi e splendide chiese ortodosse e moschee, importanti siti archeologici e città dal fascino aggraziato un po' fuori dal tempo.
Con ben quattro catene montuose che ne solcano il territorio, Balcani, Rila, Pirin e Rodopi, la cultura della Bulgaria ha però anche profonde radici montanare: le scopriremo con l'aiuto del suo popolo dal carattere accogliente, simpatico e generoso, che sarà tra le scoperte più preziose del nostro viaggio.
Il nostro itinerario di turismo responsabile in Bulgaria inizierà da Koprivchtitza, piccola bellissima città-museo nel cuore della Sredna Gora sulle rive del fiume Topolnica. Molto importante nella storia del paese, perché fu la culla del risveglio nazionale bulgaro e dell'insurrezione antiturca del 1876, Koprivchtitza ci accoglierà con le stupende case  del XVIII e XIX secolo, quasi duecento!, affacciate sulle strette vie in pietra: tutte in legno, a due piani con facciata a sbalzo e spesso con colonne ed eleganti decorazioni, ci colpiranno per le esplosioni di colore che variano dall'azzurro fiordaliso al rosa intenso al viola. E tra tutte certo non potremo dimenticare la casa di Dimco Debeijanov: poeta ed eroe nazionale bellissimo, morì in battaglia a soli 29 anni, ma la madre rimase ad aspettarlo sino alla propria morte, come ci ricorda una grande statua in pietra, dall'aria pensosa e triste, che troveremo tra i fiori del giardino.
A Plovdiv, seconda città bulgara per importanza dopo Sofia, ci perderemo nella parte di levante passeggiando tra le numerose case dell'800 e primo '900, splendidamente decorate ed in via di ristrutturazione grazie ai fondi del progetto UE "Beautiful Bulgaria": sarà davvero impressionante notare il contrasto tra le case ancora fatiscenti e quelle già restaurate e riportate all'antico aggraziato splendore del Rinascimento Bulgaro. Percorreremo la parte vecchia della città scendendo lungo la Ulica Maksim Garki, una via stretta e tortuosa su cui si affacciano bellissime la Sveta Bogorodica del 1844, una chiesa ortodossa dedicata alla Vergine Maria, e la farmacia del XIX secolo, anch'essa restaurata e tuttora funzionante. Dopo una visita al Museo Etnografico, ospitato nella preziosa casa in legno che fu di un ricco mercante turco, arriveremo al Teatro Romano, le cui imponenti rovine in marmo sono state riportate alla luce solo di recente.
Tra magnifici paesaggi rigogliosi di vegetazione montana ci immergeremo poi nell'atmosfera densa di spiritualità dei monasteri di Batchkovo, nella valle della Reka sui Monti Rodopi, e di Rila, sui maestosi monti omonimi. Di Batchkovo ammireremo il refettorio, ornato da affreschi raffiguranti i filosofi greci considerati precursori di Cristo, prima di entrare nella penombra silenziosa della chiesa: illuminata solo dalla fioca luce di centinaia di sottili candele in cera che, nel corso del tempo, hanno annerito gli splendidi mosaici della volta, la chiesa ci donerà un senso di pace e di quiete quasi irreale.
Il monastero di Rila, nominato Patrimonio Mondiale dall'Unesco, è considerato Alto Luogo del Risveglio Nazionale perché aiutò a tenere viva la cultura bulgara durante la lunga età oscura del dominio turco dal XV al XIX secolo. Lo splendido complesso ci affascinerà con gli oltre 1200 affreschi che raffigurano donatori e personaggi biblici e con l'iconostasi preziosa con 36 scene bibliche decorate in oro. Addentrandoci poi nei boschi per un paio di chilometri arriveremo alla grotta dove viveva ed ora è sepolto Ivan Rilski, l'eremita fondatore del monastero. Inutile dire che, come tutti, proveremo anche noi a passare attraverso il buco nel soffitto della grotta per riemergere nel bosco purificati da ogni peccato, come assicura una leggenda locale.
Al monastero proveremo anche l'esperienza unica di dormire per una notte nelle celle dei monaci, semplici e disadorne, ma ricche di un'atmosfera impareggiabilmente suggestiva.
E se saremo in Bulgaria nel mese di maggio, potremo lasciarci "stordire" da uno spettacolo davvero unico al mondo: mentre la cima dei Balcani sullo sfondo sono ancora coperte di neve, la valle attorno a Kalofer e Karlovo sboccia letteralmente in un mare di rose che sprigionano un profumo intensissimo, dando poi vita all'intensa attività della raccolta, che ancora oggi richiama giovani da tutto il paese, e alla suggestiva Festa delle Rose, che celebra il termine della stagione tra canti e balli in costumi tipici. L'essenza prodotta nella Valle delle Rose bulgara è impiegata nella cosmesi di tutto il mondo.
Tappe

1° GIORNO : ITALIA - SOFIA - KOPRIVCHTITZA
2° GIORNO : KOPRIVCHTITZA - KARLOVO - KALOFER
I BALCANI
3° GIORNO : KALOFER - HISSARYA
4° GIORNO: HISSARYA - PLOVDIV
I RODOPI
5° GIORNO: PLOVDIV - BATCHKOVO - CHIROKA LAKA
6° GIORNO : CHIROKA LAKA - SMOLIAN - PONTI MERAVIGLIOSI - ORECHOVO
IL RILA
7° GIORNO: ORECHOVO - MONASTERO DI RILA
8° GIORNO: MONASTERO DI RILA - SAMOKOV
9° GIORNO: SAMOKOV - SOFIA - ITALIA
 

I viaggiatori, gli accompagnatori, i nostri partner e le ong dei progetti visitati ci raccontano, con diari di viaggio, fotografie ed articoli la loro esperienza in Bulgaria.

Fai un piccolo assaggio del viaggio!
Cosa rende speciale il viaggio

Tutto il nostro viaggio in Bulgaria si caratterizzerà come un'immersione completa nella storia e nella cultura bulgara grazie anche all'accompagnamento di Miko, mediatore culturale, storico ed etnologo di professione, dalla simpatia e disponibilità uniche, che ci aiuterà anche ad avvicinare in modo autentico le tante persone che incontreremo. 
Tra paesaggi incantati in cui spettacolari gole e ripidi pendii rocciosi si aprono su campi a terrazze e foreste di pini,  saliremo sui Monti Rodopi, patria delle comunità più isolate e etnicamente diversificate della Bulgaria. Qui le tradizioni degli slavi bulgari sono particolarmente forti ed è anche in questa regione che vive gran parte della popolazione musulmana: turchi etnici e pomachi, i cui antenati si convertirono durante il dominio ottomano.  Faremo tappa a Chiroka Laka, un villaggio molto pittoresco con piccole case in pietra e celebre per la scuola di canti popolari e la produzione di tappeti, per conoscere tradizioni e folklore di queste genti.
Anche ad Orechovo, altro minuscolo villaggio nel cuore della regione dei Rodopi, potremo lasciarci coinvolgere da canti e balli tradizionali della Bulgaria con una serata in famiglia, ma soprattutto potremo scoprire l'ospitalità semplice e generosa del popolo bulgaro, pernottando nelle case degli abitanti.
Nei pressi di Kalofer, visiteremo invece un'insolita "lavanderia ecologica" di tappeti, così diffusi nella tradizione artigianale e nell'arredo bulgaro: un mulino ad acqua ideato nell'Ottocento da un geniale inventore ci porterà indietro nel tempo, quando le uniche energie motrici erano quelle legate alle forze della natura. Espropriato durante l'epoca del socialismo sovietico, il mulino è tornato nuovamente in funzione dopo la caduta del regime, grazie alla simpatica gestione del nipote dell'inventore.

Scarica programma e costi del viaggio  
Clicca sulla data per effettuare una prenotazione non impegnativa.
› Dal 20-05-2017 al 28-05-2017
Costo: 905 + volo
Disponibilità: 12
› Dal 10-06-2017 al 18-06-2017
Costo: 905 + volo
Disponibilità: 12
› Dal 29-07-2017 al 6-08-2017
Costo: 905 + volo
Disponibilità: 12
› Dal 5-08-2017 al 13-08-2017
Costo: 905 + volo
Disponibilità: 12
› Dal 12-08-2017 al 20-08-2017
Costo: 905 + volo
Disponibilità: 5 preiscritti

Visualizzazione ingrandita della mappa
richiedi informazioni
* Campi obbligatori
Leggi l'informativa privacy
Ho letto l'informativa e presto il consenso al trattamento dei dati nei termini in essa indicati
Iscrivimi alla newsletter
dal
al
Viaggi Solidali aderisce ed è socio di
Viaggi Solidali Società Cooperativa Sociale Onlus - P.zza della Repubblica, 14, 10152 TORINO - Tel.: 011-4379468 - P.IVA: 08998700010
presso Residenza Temoporanea Luoghi Comuni