Condividi
 
Africa › Senegal  
Senegal - I volti delle molteplici comunità: Itinerario centro sud - 12 giorni - IDV 45
 
Scarica programma e costi del viaggio  
› Scheda difficoltà: Mostra [+]› Scheda difficoltà: Nascondi [-]
› Diari di viaggio in Senegal (1): Mostra [+]› Diari di viaggio in Senegal (1): Nascondi[-]
Scheda difficoltà

1) DOVE SI DORME
I pernottamenti sono previsti in alcuni alberghi, ma i turisti saranno soprattutto ospitati da famiglie senegalesi che partecipano ai progetti e alla rete di Turismo Responsabile. La permanenza in famiglia è un'occasione veramente unica per condividere la vita domestica senegalese. A ciascun nucleo familiare viene "affidata" una coppia di ospiti, che sono alloggiati in una camera provvista di zanzariere e ventilatore (talvolta il letto è matrimoniale). Le case sono state selezionate dai gruppi e dotate di elettricità e acqua corrente (talvolta i servizi sono esterni). I servizi igienici sono sovente esterni.

2) DOVE SI MANGIA
I pranzi sono generalmente previsti nel corso delle visite e degli incontri con i gruppi e le associazioni locali, mentre le cene sono fatte nelle famiglie ospitanti e in ristoranti locali. La cucina senegalese è molto ricca e varia, con piatti basati su riso e pesce o carne accompagnati da verdure.

3) SPOSTAMENTI INTERNI
Gli spostamenti interni sono effettuati con un minibus con autista locale, non sono particolarmente complessi né lunghi (il trasferimento più lungo è di 5 ore con soste). In più sono previste alcune escursioni in piroga a motore.

4) PROBLEMI LEGATI AL CLIMA (STAGIONALE) E ALL’AMBIENTE NATURALE
Il clima del Senegal è caratterizzato da due stagioni: la stagione secca (novembre-maggio) con clima caldo-secco durante il giorno e fresco nelle serate e la stagione delle piogge (giugno-ottobre) con caldo-umido durante tutta la giornata. Per i tratti di viaggio lungo la costa il clima è mitigato dall'oceano.

5) GIUDIZI GENERALI
Il viaggio non è particolarmente difficile, ma richiede solamente un po' di capacità di adattamento a situazioni occasionali (servizi esterni, doccia con pentolino). E' adatto a tutti (nel caso di famiglie con figli vi preghiamo di avvisare con notevole anticipo per l'organizzazione).

Senegal: il fascino del viaggio di turismo responsabile

Scopri la particolarià del tuo viaggio
› Turismo culturale

Turismo culturale

Una proposta di turismo responsabile alla volta del Sud del Senegal, per conoscere ed imparare ad amare i tanti volti di questo paese e le sue molteplici comunità, passando dalle grandi contraddizioni di Dakar alla natura e alla fauna rigogliose del Parco del Sine Saloum, alla calda ospitalità dei villaggi della brousse ed alla condivisione con le famiglie locali.
Un viaggio il cui cuore batte nelle tante occasioni di conoscenza e di scambio che avremo lungo la strada! 
Dopo un primo incontro con Dakar, una tra le più importanti metropoli africane, dalla minuscola isola di Gorée il Senegal inizierà a svelarci alcuni dei suoi volti. Nominata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità come Luogo della Memoria, Gorée è oggi un luogo che, senza tradire la memoria, si propone nella calda allegria delle donne e dei bambini che ne animano le strade, nella vitalità del porticciolo dei pescatori e nelle gallerie d'arte che espongono i coloratissimi dipinti dei tanti giovani pittori locali.
Sulla Petite Côte a sud di Dakar, una delle coste più belle dell'ovest africano, sotto un cielo straordinariamente intenso Popenguine ci conquisterà con la sua spiaggia dorata e con la contagiosa vitalità delle sue donne che ne gestiscono la riserva e l'imponente falesia secondo rigorosi principi di protezione ambientale. Esploreremo la grande laguna marina della costa che corre fino a La Somone, protetta dall'Atlantico da una lunga lingua di sabbia, addentrandoci nella fitta foresta di mangrovie e tuffandoci nel mare di Palmarin, "i Caraibi del Senegal".
A bordo di una tipica piroga dal fondo piatto scivoleremo dolcemente sui bracci di mare del Parco Nazionale del Sine Saloum fino ad arrivarne al cuore, al villaggio di  Sokone: senza dubbio una delle regioni più belle del Senegal.
A Ndiao scopriremo la semplice e dura realtà della vita rurale dell'area del Saloum, con la visita ai villaggi dei contadini, che ci accoglieranno con grande calore per vivere un'esperienza di condivisione, per spiegarci l'organizzazione tradizionale del villaggio e le loro incredibili leggende.
Tappe

1° giorno: ITALIA - DAKAR
2° giorno: DAKAR - GOREE - POPENGUINE
3° giorno: POPENGUINE
4° giorno: POPENGUINE - JOAL FADIOUTH - PALMARIN
5° giorno:  PALMARIN - SOKONE
6° giorno: SOKONE
7° giorno: SOKONE - KAFFRINE - NDIAO
8° giorno: NDIAO
9° giorno: NDIAO - MBOUR
10° giorno: MBOUR
11° giorno: MBOUR - SOMONE
12° giorno DAKAR - ITALIA

 

I viaggiatori, gli accompagnatori, i nostri partner e le ong dei progetti visitati ci raccontano, con diari di viaggio, fotografie ed articoli la loro esperienza in Senegal.

Fai un piccolo assaggio del viaggio!

 

Cosa rende speciale il viaggio

L'esperienza, forte ed indimenticabile, dell'ospitalità presso le varie comunità ci permetterà di conoscere da vicino la vita reale della gente che, con spontaneità e calore, ci coinvolgerà in tanti momenti di festa e in attività quotidiane: dalla raccolta del vino di palma nel villaggio di Sokone alla lavorazione degli anacardi ad opera delle donne di Ndiafe, dallo spettacolo di percussioni calebasses al torneo di lotta tradizionale Sérère, ai laboratori per la tintura dei batik, alle serate ispirate alle tradizioni maure e wolof.
Il mediatore culturale che ci accompagnerà per tutto il viaggio ci farà da "ponte" per aiutarci a vivere nel modo più intenso ed autentico possibile le tante occasioni di incontro con gli abitanti dei villaggi e dei luoghi visitati, che saranno tra i momenti più preziosi di questo soggiorno in Senegal
Per quasi tutti i pasti ed i pernottamenti saremo ospitati presso le famiglie che aderiscono alla rete di accoglienza turistica coordinata dall'ONG italiana CPS , come accadrà a Sokone e a Mbour, oppure presso i campement gestiti dai vari GIE, i Gruppi d'Interesse Economico che, analogamente alle nostre cooperative, sono nati per permettere alla popolazione locale di beneficiare direttamente dei proventi del turismo, salvaguardandone così gli interessi. A seconda delle varie zone, i GIE realizzano spesso interventi anche in altri ambiti di utilità pubblica, quali quello sanitario, della formazione, della protezione ambientale. Presso i campement le sistemazioni saranno in strutture simili ai bungalow.
A Ndiao scopriremo la semplice e dura realtà della vita rurale dell'area del Saloum, con la visita ai villaggi dei contadini, che ci accoglieranno con grande calore per spiegarci l'organizzazione tradizionale del villaggio e la sua divisione in caste.
Lasciandoci affascinare dai miti e dalle leggende del luogo, la tappa ci darà anche l'opportunità di visitare i siti megalitici vicini a Ndiao, caratterizzati da misteriose formazioni circolari di pietra.
Scarica programma e costi del viaggio  
Clicca sulla data per effettuare una prenotazione non impegnativa.
› Dal 5-08-2017 al 15-08-2017
Costo: 990 euro + volo aereo
Disponibilità: 12: 4 preiscritti
› Dal 26-12-2017 al 6-01-2018
Costo: 990 euro + volo aereo
Disponibilità: 12

Visualizzazione ingrandita della mappa
 
richiedi informazioni
* Campi obbligatori
Leggi l'informativa privacy
Ho letto l'informativa e presto il consenso al trattamento dei dati nei termini in essa indicati
Iscrivimi alla newsletter
dal
al
Viaggi Solidali aderisce ed è socio di
Viaggi Solidali Società Cooperativa Sociale Onlus - P.zza della Repubblica, 14, 10152 TORINO - Tel.: 011-4379468 - P.IVA: 08998700010
presso Residenza Temoporanea Luoghi Comuni